Ago 232015
 

Vi volevo segnalare la manifestazione: Alanno in Volo 2015.

Alanno in Volo 2015 è la “Fiera del Volo” più bella, dinamica e divertente di tutto il Centro Sud Italia!!!

E’l’unica “Fiera del Volo” che si svolge presso un Avio Superficie riconosciuta ed ufficiale a livello Nazionale.
Alanno in Volo 2015 è nel cuore dell’Abruzzo, nel cuore del centro Italia, in provincia di Pescara.
Si svolge presso l’Avio Superficie “Corradino D’Ascanio” ad Alanno (Pescara)

Alanno in Volo 2015 in pillole:

  • 2 piste di Volo da 500 metri (1 dedicata agli Aerei / Velivoli in genere ed 1 dedicata agli Aeromodelli e Droni)
  • Alanno in Volo: la 1° Fiera Mostra Mercato del Centro Italia
  • Aero Modelli, Droni, Aerei, Ultraleggeri, Alianti, Elicotteri, Deltaplani, Mongolfiere, Velivoli in genere
  • 2 giorni di fiera e di puro divertimento con
  • oltre 1.000 mq di Stand / Espositori
  • Spettacoli di Aeromodelli
  • Giri Turistici in Aereo ed Elicottero
  • Giri in Mongolfiera
  • oltre 5.000 mq di parcheggio
  • Simulatori di Volo
  • Mostre ed Esposizioni Fotografiche
  • Ospiti e Turisti provenienti da tutta Italia
  • e tanto altro vi aspetta ad… Alanno in Volo 2015!!!

Vi lascio il volantino della manifestazione.

Alanno in Volo 2015

Set 122014
 

Vi volevo segnalare la manifestazione: Alanno in Volo 2014.

La 1° Fiera Mostra Mercato di AeroModelli, Droni, Aquiloni, Alianti, Parapendii, Deltaplani, Aerei, Elicotteri, Autogiro, Paramotore, Mongolfiere e tanto altro che si terrà il 20 ed il 21 Settembre 2014 presso il campo volo di Alanno / AvioClub Corradino D’Ascanio – c.da piano Favale Alanno (pe).

L’ingresso alla fiera da parte degli ospiti è gratuito.

Vi lascio il volantino della manifestazione.

Alanno in Volo 2014

Feb 122013
 

Prima o poi nella vita di un modellista, capiterà di essere invitato ad una manifestazione.
Non importa che sia la sagra paesana o il più importante evento in Italia (o spero per voi, nel mondo!!!). Il modellista non vuole arrivare impreparato, ne sfigurare, ma vuole stupire e affascinare gli spettatori!
Alla manifestazione si vuole sorprendere: con un volo perfetto, con un modello particolare o con quella marcia in più che rende l’esibizione particolare.
Gli americano chiamano il modellista e il suo aereo (o un elicottero, ecc.) uno show-stopper: in pratica l’assieme macchina-uomo che blocca la manifestazione mettendo tutti con il naso all’insù, paralizzati a vedere tanto spettacolo!

Magari non pretendiamo tanto, ma comunque nessuno vuole sfigurare…

Non vi dico nè il luogo nè il pilota, ma tanti anni fa rimasi affascinato da un volo.
Non ero l’unico, tutti gli spettatori erano zitti ad osservare tanta maestosità.
A terra il Bae Hawk era meraviglioso, degno di una riproduzione statica e se ripreso da una macchina fotografica senza riferimenti poteva essere confuso con l’aereo vero.
Il pilota lo prepara e finalmente va in volo, il rullaggio lento e progressivo lo porta in aria senza strappi. Poi un volo maestoso, senza incertezze, ogni movimento senza correzioni o sbavature, sembrava vero. Volo rovescio, a coltello, roll a 4 punti e bellissime risalite. Un passaggio lento a pochi centimetri da terra in asse pista, magnifico. Il pubblico avvolto in un silenzio rispettoso. Un altro passaggio, questa volta in volo rovescio, lento al limite dell’irreale e con il timone che sembrava sfiorare terra. Senza parole.
Il mio pensiero va al pilota: con la pista piccola e il grosso modello che si ritrovava a portare, avrà sicuramente difficoltà in atterraggio. Invece perfetto anche quello: flap fuori, motore in tiro e atterraggio in pochi metri con il muso alto. Poi il pilota lo fa rullare a se come fosse un cagnolino richiamato dal suo padrone. Come nulla fosse, alza la mano al pubblico per salutare e tranquillamente si ritira. Un contrasto incredibile, la potenza e l’energia del Jet mentre lui è calmo e tranquillo. Ero affascianato, il mio unico pensiero è di arrivare un giorno a fare un volo del genere…

La domanda che mi pongo è come affascinare il pubblico.

Intanto farei un passo indietro, chi è il mio pubblico?
Se è il pubblico della sagra paesana è una cosa, un altro discorso è affascinare modellisti disinibiti che ben conoscono l’ambiente.

Le persone che vedono per la prima volta un modello, sono affascinati dal solo fatto che voli. Per cui non occorre rischiare, anche perchè quel tipo di pubblico aspetta il crash, come lo attende la maggior parte degli spettatori davanti alla TV a guardare una gara di Formula 1!
Queste persone amano anche vedere un modello che ha i fumogeni oppure veder volare cose strane. Modelli che fanno tanto rumore, che sono grossi oppure che vanno veloci sono ben accetti, con un occhio però alla sicurezza degli spettatori.

Chi è del “giro” preferisce vedere volare un bel modello come una riproduzione fedele oppure adora un volo acrobatico senza sbavature.

Sicuramente far volare modelli Plug aNd Fly non serve a nulla in questi sedi, se non a riempire buchi in cui altrimenti non ci sarebbero aeri in volo.
Se avete dei pollici d’oro non avrete problemi a stupire il vostro pubblico.
Invece per quelli che come me, che nonostante tutto non hanno quella sensibilità straordinaria, è meglio puntare sul mezzo.
Un modello anche “semplice” ma non reperibile nei negozi ha sicuramente il suo fascino. Se poi è rifinito davvero bene, o come dicono altri “avete fatto il presepe”, ecco che il soggetto assume subito interesse. Aggiungendo particolari, antenne, sportelli con sequencer o luci di navigazione, il vostro modello assumerà attrattiva verso il pubblico e si farà notare anche a terra!

Ecco due esempi:
Il primo a sinistra un G-222 riproduzione, sicuramente calamiterà l’attenzione di un pubblico “competente”
A destra il surfista volante, alla sagra paesana è stato degnato di molte attenzioni!

G.222 di Lino Dal Maso

Surf'Up - Surfer Dude - Il surfista volante

Sono due modelli completamente diversi ma entrambi affascinano il pubblico.
Un ultima cosa, fate attenzione che avere degli spettatori vi potrebbe giocare brutti scherzi (io sono così). Il pubblico potrebbe distrarvi e portarvi a fare errori grossolani. Ma anche potreste avere le mani che tremano o che sudano.
Insomma per partecipare con successo ad una manifestazione bisogna un pò essere fatti, oppure vincere le proprie “timidezze” con svariate partecipazioni e costanza. E’ un pò come parlare in pubblico, per chi non è abituato può giocare brutti scherzi!

Adesso tocca a voi…

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...