Set 022014
 

FPV Vapor RTF con occhiali
Anche se me lo avessero detto solo un paio di anni fa non ci avrei creduto: un modellino di aereo da far volare dentro casa con la visione in soggettiva (FPV)!!!
Davvero un grande progetto distribuito pronto al volo, ad un prezzo non certo popolare a causa del costo del sistema FPV.

Devo dire però che l’idea del FPV Vapor RTF con occhiali è notevole.

Caratteristiche principali:

  • Completamente pronto al volo.
  • Micro ultra sistem FPV Spektrum ™ VS1100
  • Auricolare Fat Shark Teleporter V4
  • Display LCD a colori QVGA 320 x 240
  • Sistema di antenna polarizzata circolare SpiroNET
  • Batteria 150mAh 1S 3.7V Li-Po e caricabatterie USB 1S Li-Po
  • Batteria dell’auricolare 2S 7.4V 760mAh Li-Po e caricabatterie AC
  • Ultra-leggero
  • Ricevitore Spektrum DSMX 3 canali / unità ESC / Servi
  • Radio 4-canali 2.4GHz DSMX
  • Nessuna licenza per il volo richiesta

Sito Ufficiale E-Flite FPV Vapor RTF

Mar 042013
 

Il video è girato con una GoPro HD e mostra dei bei passaggi con un Graupner Rookie in bellissmi paesaggi.
Il pilota è pazzo, da noi è praticamente illegale e tutti si scandalizzeranno. Il vero problema è che da qualche parte questo è tollerato e accettato. Sembra un video in FPV, ma in realtà il pilota è sempre sul posto e comanda a vista!

Buona visione!

Ago 192012
 

FPVraptor ARTF 1600

FPVraptor ARTF 2000

Questi due modelli che vedete nelle foto, rispettivamente FPVraptor EX 1600 mm (a sinistra) e il FPVraptor EX 2000 mm (a destra), sono due interessanti modelli da FPV venduti a un prezzo davvero conveniente.

FPVraptor EX è un elettroaliante ad elica propulsiva, per cui risulta perfetto per avere una telecamera sul muso del modello.
Ottimo anche per chi vuole cominciare nel modellismo aereo, visto che comunque può essere una valida alternativa ad altri marchi più blasonati. Comunque risulterà divertente anche ad un utente più smaliziato visto che può avere anche i Flap!

Vi lascio i link dove potrete avere altre informazioni ed acquistarli.

Link al FPVraptor EX 2000 mm ARTF/PNP disponibile da RCModelMania

Link al FPVraptor EX 2000 mm ARTF/PNP disponibile da RCModelMania

Giu 052012
 

Volevo linkarvi le foto del Pig Party ad Albaredo, una piccola sagra paesana. In questo contesto il Gruppo Aeromodellistico Sile di cui faccio parte, ha avuto una finestra di circa due ore dove mettere in mostra i propri modelli.
Purtroppo per vari motivi, primo fra tutti la sicurezza dei partecipanti, è stato scelto di volare con modelli principalmente elettrici di piccole dimensioni.

Gustatevi le foto del volo FPV di Paolo
o della pittoresca esibizione della strega di Lino Dal Maso

Link al sito Gruppo Aeromodellistico Sile – Foto Pig Party 2012

Mag 122012
 

Il modello Long Range FPV 168 è un aereo in fibra di vetro, realizzato e pensato per i piloti che vogliono cimentarsi nel volo FPV.
Per ora non ho intenzione di fare FPV, ma volevo dotarmi di un modello in grado di volare lento per fare qualche ripresa video.

Ho trovato il Long Range FPV 168 usato. Aveva la necessità di sistemare molte cose prima di rimetterlo in volo. Il precedente proprietario lo usava così come me lo aveva dato.
Forse sono troppo pignolo, ma alcune cose proprio non mi andavano.
Per il mio parere il modello era stata montato con imperizia o forse molto frettolosamente.
Ritengo che le due baionette alari che tengono fissate le due semi-ali alla parte centrale dell’ala necessitavano di più cura. Inoltre il solo inserirle non mi dava sicurezza. Ho quindi creato anche un sistema di fissaggio tramite una vite della baionetta nella semi-ala, mentre ho incollato la baionetta alla parte centrale.
Sistemati alcuni rinvii e alcuni grani.

Non avendo istruzioni e non trovandone in rete, non riesco nemmeno a capire se fosse montato correttamente. Dalle mie ricerche anche acquistandolo non vi arrivano le istruzioni.
Nemmeno si sà il CG… l’ho deciso a 1/3 dall’entrata alare e avanzato ancora di 1 cm. In pratica a circa 8 cm dal bordo di entrata dell’ala.

Ma dove vanno messe le batterie?
Il modello per essere bilanciato con il motore e regolatore che mi ha lasciato il precedente proprietario necessita di 1 kg davanti. Ma dove le metto? Dentro la fusoliera bisognerebbe creare un piano per sostenerle, visto che il fondo è dedicato al carrello anteriore sterzante e al relativo servo.
Decido di creare una nuova base al posto della capottina per ospitare le batterie. Viene in mio aiuto Stefano di SDModel, che mi taglia a CNC un supporto identico a quello esistente in legno ma in vetronite da 1,5 mm, in questo modo ho creato un piano per ospitare il chilo di batterie necessarie a bilanciare il modello. Ho usato 4 pacchi da 3300mAh da 2 celle, ho collegato le batterie in modo da avere 1 pacco da 4 celle 6600 mAh. In pratica prima ho collegato in serie 2 pacchi da 2 batterie in modo da avere 2 batterie 4 celle 3300mAh. Poi ho messo in parallelo le due batterie così ottenute. Ottenendo un mega pacco dal peso di circa 900 grammi.
Peso del Long Range FPV 168 in ODV 2880 gr.

Setto il modello con corse non esagerate, aggiungo un pò di esponenziale su tutti i comandi e cerco di ottenere un buon CG che dovrebbe essere a 8 cm dal bordo d’entrata. Nel mio caso sono cabrato e non voglio aggiungere altro peso.
Imposto i falps in 2 posizioni, in modo da avere sia la massima escursione che una corsa media.

Finalmente decido di fare il volo di collaudo del Long Range FPV 168.
Vado al campo. Monto il tutto e procedo a provare il taxi, il carrello risponde bene e quindi provo il decollo. Provo, perchè il primo tentativo non riesce, portato al massimo e lasciato correre per circa 100 metri non si alza. Forse la corsa del cabra è corta, ma mi pare strano. Forse sono solo troppo pesante.
Decido di riprovare con l’uso dei flaps.
Stessa rincorsa, dopo 50-60 metri ed aver raggiunto una velocità decente porto subito i flaps in massima escursione e il Long Range FPV 168 schizza in alto, devo subito togliere i flaps per ritornare ad avere padronanza del modello. In fin dei conti non avevo impostato una corezzione abbastanza decisa con il piano di quota. Lo farò in un secondo momento.
In volo il modello è un trainer, molto prevedibile, anche se serve ancora peso in punta.
La velocità massima non è alta e non particolarmente adatto neppure all’acrobazia, ma non è stato pensato per queste cose.
Per ora non stò usando telecamere o elettronica da FPV, ma devo dire che ha lo spazio e la possibilità di imbarcare peso.

In conclusione è un ottimo trainer e un “mulo”, in grado di portare in volo davvero tutto quello che volete!

Specifiche:

  • Apertura Alare: 1660 mm
  • Lunghezza: 1190 mm
  • Diametro supporto motore: 58 mm
  • Distanza dal centro del supporto motore alla fusoliera: 114 mm (max diametro elica 8″)
  • Peso a vuoto: 1300 gr
  • 5 Canali: Motore, Alettoni, Piano di quota, Timone Verticale / Ruota Sterzante, Flaps

Richiesto:

  • Motore: Serie 35 alla 42 vOutrunner
  • ESC: 40A fino 60A
  • Servi: 5 x 9 gr
  • Batteria: 3s fino 4s 2200mah~4400mah

Motore scelto:

  • Motore Modello: NTM Prop Drive Series 35-42A 1250Kv
  • Kv: 1250rpm/v
  • Max current: 56
  • Max Power: 500W @ 12v (3S) / 600W @ 15v (4S)
  • Shaft: 4mm
  • Weight: 148g

Altri componenti:

  • BEC – ESC: Plush 80A
  • Batterie: 4s Li-po
  • Elica utilizzata: Tripala 10 x 6
  • Servi: 6 Metal Gear

Long Range FPV 168

I vani di carico...

Long Range FPV 168

L'ala completamente assemblata

Long Range FPV 168

Particolare della vite di fissaggio dell'ala

Long Range FPV 168

Il Long Range FPV 168 pronto al volo

Link al sito HobbyKing FPV / UAV Fiber Glass Kit V2

Mag 062012
 

Telemetria Micro Power E-Logger V4 Eagle Tree

Per chi vola con l’elettrico è sempre più importante misurare e controllare, verificare e confrontare.
Scegliere una motorizzazione, valutarne la potenza e i consumi e poi riscontrare che tutto corrispondi a realtà.
Utilissimo un voltmetro e una pinza amperometrica, ma in volo?

In questi ultimi anni, l’invasione di telemetrie native per ogni marca stà per risolvere il problema.
Ma chi non ha una radio con telemetria?
In vostro soccorso arriva il Micro Power E-Logger V4 della Eagle Tree.
E-Logger V4 è un sistema di registrazione di bordo per aerei, auto e barche RC, in grado di misurare tensioni fino a 80V e correnti fino a 100A.
Ideale nelle applicazioni con motorizzazioni elettriche, visto la leggerezza del modulo.
Con i vari sensori aggiuntivi può inoltre acquisire temperatura (massimo 3 sonde), posizione GPS, altitudine, velocità, giri motore (sia per elettrico che per scoppio, i sensori sono diversi) e temperatura su particolari parti (ma non solo).
Tutte le misure che il E-Logger V4 realizza vengono memorizzate in un file detto appunto “Log” (da qui il nome Logger, cioè creatore di file Log). Successivamente è possibile scaricare questo file con l’ausilio di un cavo USB e grazie al software di gestione, analizzare i risultati ottenuti.
Ho acquistato questo utile strumento circa un anno e mezzo fa, appena uscita la versione 4 assieme al sensore GPS. Volevo capire, oltre ai consumi del modello in volo, l’altezza raggiunta e la velocità, grazie appunto al GPS.

Telemetria Micro Power E-Logger V4 Eagle Tree

E-Logger V4 assemblato insieme al GPS V4, in questo modo è facile passarlo da un modello all'altro!

Sito di riferimento Eagle Tree

Manuali, Programmi e Firmware

Programma eLogger dal sito Eagle Tree per Windows

Google Earth versione 5.2.1.1588 o successiva dal sito Google Earth

File Utili se volete provare come funzionano i vari programmi:
(Tasto destro e scarica oggetto con nome)

File Swift II – Eagle Tree System Micro Power E-Logger V4

File Swift II – Google Earth

Qui sopra vi ho dato i link al materiale che vi può servire per buttarvi in questo esperimento, dai manuali ai programmi, fino ad arrivare ai file pronti di un mio volo con lo swift II, da provare sui programmi.

Cominciamo con installare Google Earth e il programma eLogger. Le installazioni sono semplici e con qualche avanti e ok, vi trovere i programmi pronti da usare.
Cominciamo con avviare il programma della Eagle Tree eLogger.
Il programma può essere configurato in molti modi, con visualizzatori analogici o digitali, fino a personalizzarlo come più vi aggrada.

Telemetria Micro Power E-Logger V4 Eagle Tree

Il programma eLogger della Eagle Tree avviato e configurato

Telemetria Micro Power E-Logger V4 Eagle Tree

Dopo il volo collego il mio eLogger V4 al PC tramite USB e scelgo dal menu: "Data" e poi "Downoload from Recorder"

Telemetria Micro Power E-Logger V4 Eagle Tree

Ecco la schermata che visualizzerete mentre scaricate i dati dal vostro eLogger V4

A questo punto potrete analizzare il vostro volo: altezza raggiunta, quanto avete aperto il gas, quanti Volt, quanti Ampere ha consumato al massimo e tutti i dati che vorrete monitorare. Davvero utile e preciso, un bel modo di testare una nuova motorizzazione o la sostiruzione dell’elica. Potrete togliervi la curiosità di capire cosa è successo in un determinato momento… vi pare poco?

Telemetria Micro Power E-Logger V4 Eagle Tree

Dal menu: "File" e poi "Save Recorder File..." per salvare tutto il vostro volo e averlo a disposizione in futuro

Telemetria Micro Power E-Logger V4 Eagle Tree

Dal menu: "Data" e poi "Clear Recorder Buffer" per cancellare tutti i dati presenti all'interno del vostro eLogger V4, meglio prima fare sempre il salvataggio! (come visto sopra)

Se volete potete anche fare un salvataggio del File in un formato adatto ad essere letto da Google Earth ( dal menu: “File” e poi “Save for Google Earth” ). In questo modo, potrete riprendere questo file appena creato da Google Earth, e analizzarvi il volo come traiettorie.

Telemetria Micro Power E-Logger V4 Eagle Tree

Aprite il File appena ottenuto in Google Earth

Telemetria Micro Power E-Logger V4 Eagle Tree

Google Earth vi porta nella zona del vostro volo

Telemetria Micro Power E-Logger V4 Eagle Tree

Analisi del volo con le altezze ottenute

Telemetria Micro Power E-Logger V4 Eagle Tree

Una vista 3D del volo con il mio SWIFT II

Cosa vi devo dire? Il prodotto è facilmente espandibile e molto espandibile.
Hai bisogno di un altimetro? Di un sensore barometrico, un sensore di velocità, un sensore di giri o qualsiasi altro sensore puoi immaginare probabilmente c’è!
Pensate che si può passare al PRO che può fare FPV e avere a disposizione tutte le più moderne tecnologie disponibili, come il ritorno a casa e il mantenimento della posizione assoluta.

In definitiva è uno strumento utile e davvero interessante, nonché espandibile, che vi potrà seguire e crescere con le vostre necessità! Io mi sono divertito… 😉

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...