Giu 122013
 

Testo e foto di Massimo “m.stara”

Soar 40 sports - Hobbyking

Oggi volo di collaudo.

Assemblato da scatola, completa di tutto, qualità decorosa, regolazioni come consigliato nelle istruzioni, cg a 85 mm. motorizzato ST g51 elica 10×6 Master Airscrew.
Condizione meteo ottimale, vento 4 nodi abbastanza allineato in pista, batterie cariche (lipo da 2s 1000mah + bec turnigy 3A, 4 servi standard graupner, radio tgy 9x con firmware opentx – grazie romoloman & co.!!) ricontrolli ok, do gradatamente metà gas breve corsa di decollo (timone da desensibilizzare), piccola pressione sul cabra e lui va su morbido, stabile, preciso.

Due tacche di trim al cabra e due a dx agli alettoni e lui va che è una meraviglia.

Passo la radio all’ allievo (Antonello è un vecchio aeromodellista che non pilotava da almeno 10 anni, a suo tempo autonomo, e che ha voluto riprendere “alla grande” con questo trainer ad ala bassa), un po di ruggine ma subito a suo agio, primi “biscotti” mi ripassa la radio, si rilassa, atterriamo, mi guarda come decolla facile questo aeroplano, e mi fa “voglio provare il decollo”, l’ aereo è il suo, ho fiducia …. nell’ aereo… lo riporto giu, gli passo la radio decolla lui…. lo seguo, preciso preciso, basta tenere il direzionale e l’ aereo allineato in pista, a velocità adeguata una piccola pressione sul cabra et voilà: in volo… senza toccare gli alettoni! riporto a terra, ci ha voluto riprovare, ancora bene, ottimo!

Continua a fare i biscotti (il biscotto è il circuito di traffico sulla pista, un rettangolo con allineamento controvento sulla pista a simulare l’ allineamento per l’ atterraggio), ad un avvicinamento particolarmente preciso, mi fa “atterro”, ATTERRO?? l’ aereo è il suo, ho fiducia …. nell’ aereo… vabbè lo seguo, ok, sostieni, non esagerare, mantieni livellato, ok, lascialo correre, sostieni, non allentare il cabra, oops rimbalzo, sostieni… ok… ..sei a terra! bravo taxi e torna al parcheggio! Bravo Soar! eeehmmm… Antonello!!

Oltre le aspettative, il modello davvero un trainer eccezionale, rapido e preciso da assemblare, completo di tutto, facile e intuitivo da pilotare, lento ma preciso e docile.

La motorizzazione ideale è decisamente un .40 2t, o immagino anche un .60 4t, il modello ha un profilo alare importante, non adatto ad un volo veloce, con il .51 st 2t elica 10×6 si vola con 1/3 di gas, max 1/2, oltre non serve, proverà con una 11×5 per sfruttare tutto il range del motore e fruire di maggior tiro per quando si vorrà dedicare a qualche manovra più spinta (oggi si è lanciato in qualche tonneau) o sostituirà il motore con un st gs40 che comunque ha già.

Che dire, oltre le aspettative, mi sento di consigliare questo modello (clone del calmato 40 sport, vecchia versione, simile al tiger 40), dal prezzo molto allettante, anche per un principiante assoluto, ma solo se affiancato da un istruttore, meglio se con cavo trainer.

E se, imparando, si rompe? con quello che costa, e la rapidità di assemblaggio, mi sentirei di dire al principiante: comprane due!! quando lo rompi trasferisci motore ed elettronica sull’ altro e via al campo!

Ciao, Max.

Antonello orgoglioso armatore

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)