Apr 062013
 

Testo e foto di Sandro Cacciola

AVVIAMENTO ELETTRICO PER MOTORI BENZINA 55CC

 Tipo: Sistema di avviamento elettrico per motori benzina 55cc
 Adatto a: DLE55, EME55, EME55II, EME60
 Pesi: 540 grammi in totale
Voltaggio 9-15V
Produttore EME- Distribuito da Mattfly (www.mattfly.it)
Prezzo: 95 euro circa

Il kit

Per diletto e per passione navigo spesso su internet alla ricerca di novità o spunti interessanti legati al nostro magico mondo del modellismo, ma quello che vi presento oggi è un oggetto che ho scoperto grazie ad un amico sul campo di volo che aveva visto un filmato su Youtube: un kit per avviamento elettrico di motori benzina da 50cc. Fantastico mi sono detto! La sera stessa ho cercato maggiori informazioni trovando questo kit qui in Italia da Mattfly (www.mattfly.it), un imprenditore tra i più attivi in Italia nel settore del modellismo dinamico, particolarmente attento alle novità e disponibilissimo anche in questo caso a voler rendere partecipi tanti più appassionati possibile delle novità in arrivo. Contattato Mattfly la settimana dopo avevo in mano il fantastico kit che ho provveduto subito ad installare.

Prima di continuare è doveroso fare una premessa: il kit è prodotto dall’azienda cinese EME Engines che lo ha realizzato per i propri motori serie EME55/60 ma che si adattano anche ai motori DLE55 molto diffusi in Italia ed ai DA50 con piccole modifiche. Per questo motivo è stata effettuata una sola modifica relativa alla chiavetta che trascina il mozzo portaelica (che vedete anche nella foto) che è stata prolungata di circa 5mm in maniera da andare ad incastrarsi nel nuovo mozzo portaelica che è nel kit. Sempre nella confezione che arriva a casa sono comprese due colonnine per fissare il supporto sia per motori Eme che per DLE55. Nel kit è compreso il supporto in alluminio anodizzato (rosso o azzurro) dove è già installato il motore (a spazzole serie 550 con ventolina di raffreddamento) che ha il pignone e la prima corona dentata già installati, la seconda corona che contiene un cuscinetto a scatto che provvede a trasferire il movimento dall’avviatore al motore; una volta partito il motore il cuscinetto provvede a rendere libero il movimento dagli ingranaggi; sempre nel kit è compreso un nuovo anello in alluminio con magnete che serve per il sensore della centralina di avviamento ed un trascina elica ridisegnato per lo starter.

L’assemblaggio

Nonostante nel kit non vengano fornite alcun tipo di istruzioni l’installazione risulta semplice. Si inizia sfilando dall’asse motore il vecchio trascina elica in alluminio (scaldate un pò il tutto con un buon phon da carrozzieri prima di iniziare l’operazione) in modo da ritrovarsi il nostro DLE55 con l’asse completamente libero; seconda operazione è quella di togliere anche la vecchia chiavetta inserita nell’asola dell’asse motore (scaldate anche qui con il phon l’asse prima di provare a toglierla); quindi si inseriscono le due colonnine di prolungamento sulla parte destra del motore (guardandolo davanti all’elica) dove sarà fissato il supporto del kit che prima verrà inserito sul motore fino a raggiungere il sensore della centralina (vedi figura, ma la sua posizione è obbligata dalla lunghezza delle nuove colonnine). A questo punto serrate le viti si provvede ad installare i nuovi componenti: prima la nuova chiavetta prolungata sull’asola dell’asse motore, poi il primo anello di alluminio con il magnete e a seguire la seconda corona dentata che si incastra con il pignone del motore; fase finale l’inserimento del nuovo trascina elica e l’avvitamento del prolungamento dell’albero motore dove andrà a bloccarsi l’ogiva. In queste tre fasi state attenti al verso di inserimento del primo anello e del trascina elica: la loro posizione è obbligata da incastri che potete verificare da subito se sono esatti facendo alcune prove. Tutto qui. Lavoro finito… o quasi.

Come funziona

Per il suo funzionamento il kit ha bisogno di una batteria da 12 volt e lipo 3s sono l’ideale. Si può optare per due soluzioni: la prima l’installazione a bordo di una batteria lipo 3s da minimo 1500Mah collegata ad un regolatore a spazzole consigliato 60Ah ed è vero visto che io ho bruciato un 30Ah…) ed azionato da un canale della radio on/off; la seconda soluzione vede l’installazione di una presa esterna sul modello dove applicare una batteria ed un interruttore che provvede a dare corrente allo starter per avviare il motore; una volta messo in moto si potrà sfilare il jack di alimentazione esterna. A voi la scelta.

Giudizi

Il kit si è dimostrato all’altezza delle aspettative con partenze (batteria permettendo) sempre pronte e senza incertezze; unico inconveniente che ho avuto è appunto l’aver bruciato un Esc da 30° per l’avviamento che giudicavo sufficiente; la Eme infatti consiglia infatti di sceglierne uno da 60Ah e questo non tanto per l’assorbimento continuo ma in fase di avviamento.

Particolare attenzione si deve prestare nella installazione della nuova chiavetta di trascinamento del mozzo porta elica in dotazione nel kit: EME raccomanda di bloccare la nuova chiavetta sull’asola del motore utilizzando frenafiletti Loctite medio in maniera tale da evitare ogni più piccolo movimento di quest’ultima nell’asola dell’asse motore.

Assemblato il tutto per far partire il motore basta azionare un interuttore invece di stare lì a sbattersi con l’elica…

Assemblato

Tutte le foto dell’articolo:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)