Mar 252011
 

Volevo aggiungere ai miei modelli un aliante. La mia scelta, come primo aliante (non come primo modello, mi raccomando!!!), sul blizzard multiplex. Viene considerato un Hotliner (cioè in grado di risalite di almeno 70 gradi). La Multiplex dichiara che è un modello ad alte prestazioni, realizzato in tecnologia ELAPOR®. Caratterizzato da un volo mozzafiato ad alta velocità e alte prestazioni nel volo planato, grazie al profilo alare MPX con solo 8,9% di spessore.
Tengo ancora a precisare che non è adatto come primo modello, in quanto viene considerato anche da acrobazia.

Sicuro della qualità del progetto, Multiplex è una garanzia, non ho avuto dubbi. Il montaggio come nello standard della casa è semplice e tutte le parti si incastrano perfettamente. Rispetto ad altri kit, ci sono più parti ed alcune operazioni ripetitive, che possono risultare noiose. Considero una media difficoltà di montaggio. Come al solito, seguendo il manuale e le indicazioni visive, sarete in grado di montarlo in qualche sera di lavoro. La colla che ho utilizzato è la ciano media e un buon attivatore.

Ho scelto di montare il set Multiplex Tunning del Blizzard, che risulta composta dal motore Himax 3516-1350, regolatore BL-54, mozzo, ogiva ed elica 9×6 ripiegabile. Davvero un buon motore, anche se ho avuto subito delle riserve sul regolatore BL-54, per sole 2-3 LiPo. Ho scelto di montare dei servi Hitec, naturalmente più performanti dei soliti HS-55.

Montaggio dell’elettronica, semplice e ordinato!

Non ho fatto modifiche particolari. Ho messo un velo di silicone sulle cerniere delle parti mobili, come faccio con tutti i modelli di questo tipo. Poi ho voluto irrigidire ulteriormente le astine del comando cabra-picchia. In quanto mi sembravano troppo lunghe e poco rigide. Ho semplicemente inserito l’astina già pronta in un piccolo tubetto in carbonio e incollato con della ciano media il tutto.

Il modello completato in ordine di volo, ma senza batterie, pesa 800 grammi circa.
Ho utilizzato le configurazioni di settaggio consigliate nel manuale. Il Centro di Gravità è perfetto come indicato da istruzioni.

Il collaudo è andato bene. Senza nessun problema, in quanto il Blizzard vola bene e non soffre di particolari problemi. Qualche colpo di trim e subito mi sono potuto godere il modello in volo. Metterlo a punto a dovere, è un’altra cosa. In quanto il modello ha bisogno di molte regolazioni fini, direi quasi peggio di un acrobatico. Il Blizzard necessità degli aerofreni per poter atterrare, già questo vi impegnerà per un po’. La giusta inclinazione dei flap a “cabrare” unita alla compensazione con il picchia. Arrivare al compromesso per frenare e ottenere allo stesso tempo un volo rettilineo e livellato non è semplice. Inoltre il modello necessita, della compensazione a picchiare con tutto motore, magari da attivare tramite interruttore. Altrimenti vi troverete sempre il modello che cabra appena darete tutto gas (nei campi di volo, se ne vedono molti che si accontentano così). Con questa miscelazione potrete godere del volo senza motore, evitando di compensare con il cabra.

Un problema in realtà l’ho avuto. Il regolatore a corredo del Set Tunning non ne voleva sapere di inserire il “freno”. Il freno è quella programmazione, che permette di arrestare e tenere bloccato il motore, se si porta lo stick del gas a zero. Indispensabile nel caso di eliche pieghevoli, per non avere l’elica che funziona da freno. Mi studio il manuale del regolatore, faccio con il gas la programmazione e alla fine il regolatore si blocca e non funziona più. Sui cavi leggo: “Castelcreation”. Quindi provo a resettarlo con il cavetto per i Castelcreation, scoprendo che è compatibile e riconosciuto come un Phoenix 54. Imposto il freno… ma quando dò motore, si sente un rumore tipo:”TR-TR-TR”, trema e poi dopo qualche secondo si avvia. Questo per me non va bene. Ho provato con freno hard e soft, senza trovare una soluzione. Quindi ho fatto un upgrade al firmware del regolatore. Le programmazioni anche da PC sono minime: cambiare tipo batterie e impostare il freno. Niente!
Per farla breve ho dovuto cambiare regolatore! 🙁

  • NB: Sul manuale il baricentro è segnato a 70mm dall’attacco delle ali. In realtà preferirei un modello più picchiato. Addirittura arrivate tranquillamente a posizionare il baricentro a 55mm dall’attacco delle ali.

Nonostante il problemino che ho avuto, il modello passa a pieni voti. Davvero senza problemi e con un volo pulito e preciso. Vi divertirete con il suo volo, lo ritengo ottimo come aliante anche per chi vola con modelli più tecnologici e costosi. Tenete sempre in considerazione che il Blizzard non è in fibra e non eccedete nelle affondate!

Caratteristiche Tecniche :

Apertura Alare : 1380 mm.
Lunghezza : 910 mm.
Peso in ordine di volo:circa 750 gr. a seconda della motorizzazione e delle batterie scelte .
Superficie Alare:19,4 dm2
Carico Alare:circa 37,4 dm2
Servi:Nr. 3 servi 7-10gr. t
Funzioni RC: alettoni, elevatore, motore, spoiler
Ricevente:4 CH

Motorizzazioni consigliate :

Motorizzazione Standard:
Motore: Brushless 1100 Kv
Regolatore Consigliato: 35 A
Batterie Consigliate: Lipo 2200 3s1p
Eliche Consigliate: AERONAUT CARBON FOLDING 9 x 6
Ogiva porta pale Consigliata: TOPMODEL TURBO SPINNER Ø 38/4 mm. TP-0437616

Motorizzazione Tunning:
Motore: Brushless 1300 Kv
Regolatore Consigliato: 54 A
Batterie Consigliate: Lipo 2200 3s1p
Eliche Consigliate: AERONAUT CARBON FOLDING 9 x 6
Ogiva porta pale Consigliata: TOPMODEL TURBO SPINNER Ø 38/5 mm. TP-0437617

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  2 Responses to “Blizzard”

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)