Ott 062012
 

Attenzione passaggio basso baiojet

BaioJet Sab

Il BaioJet 01 è uscito ufficialmente nel 2009, costruito dalla SAB, azienda leader nella produzione di pale per elicottero. Si presenta da subito come il sogno e il modello da avere per tutti gli amanti della velocità che non digeriscono l’estetica dei vari pylon o alianti da velocità. Tutte le volte che abbiamo visto cedere un funjet, ci chiedevamo come sarebbe stato un modello del genere tutto in fibra, senza compromessi. Il BaioJet  è la risposta che volevamo e forse anche qualcosa in più, vista l’altissima finitura, la possibilità di volare veloci e lenti senza problemi e la presenza dei canard che permettono tutto questo!

Devo subito dire che questo non è un modello per principianti e forse neppure per modellisti medi. Oltre alla difficoltà che può presentare un modello del genere nel pilotaggio, specie se caricato per alte velocità, l’altro ostacolo può essere il montaggio, non alla portata del modellista medio, anche se necessita di incollare davvero pochi componenti, richiede precisione e manualità.

BaioJet Sab

BaioJet Sab

Il manuale illustrato spiega tutto quello che c’è da fare. Se ci pensate bene, non c’è neppure tanto lavoro da fare, perché il modello arriva a casa vostra tutto in un pezzo. Però il montaggio va fatto bene, con calma e precisione (l’ho già detto ma meglio puntualizzare!). Perché la fibra va tagliata e bucata in vari punti per inserire i servi o per aprire le prese d’aria.
Devo dire che tutto è semplice e ben descritto.
Ma devo essere sincero… mi ha fatto sudare! Forse anche per la consapevolezza che un piccolo errore di fissaggio o allineamento diventa gigantesco alle alte velocità proprie del modello. Ma davvero non c’è nulla di difficile!!!

Ho scelto di realizzarlo senza compromessi:

  • Motore Het 2w-30
  • Servi Atlas Digital Hyperion HP-DS095 FMD sulle ali
  • Servo Turnigy 380MAX Micro Servo (Metal Gear, 4.1 kg / 0.16 sec / 17.4 gr) sul canard
  • Regolatore 80/100A fino 6s Li-Po
  • Ventolina di raffreddamento per motore e regolatore installata e collegata direttamente ai cavi di alimentazione
  • Li-Po 2650mah 5s 40/50 C

Seguite il manuale, vi spiegherà esattamente cosa e come farlo in maniera dettagliata.
Preparazione ordinata motore, montaggio e installazione del Het 2W-30.
Taglio della fibra per i scassi dei servi alari e installazione dei servi Hyperion. Installazione squadrette, le ho incollate come “cadevano” dopo aver fissati i servi, in modo da essere sicuro dell’allineamento. Infine ho solo appoggiato e fissato con il nastro le coperture dei servi.
Fissaggio delle derive verticali, fate attenzione e siate precisi.
Montaggio canard e servo per il loro comando. Sono già predisposti e vengono forniti tutti gli accessori necessari. Piccola precisazione, è possibile non montare i canard per avere una maggior velocità massima a scapito del volo “lento”, sostenuto da una maggior superfice e una miglior manovrabilità.
Si predispone la basetta per le batterie, vedete di far passare del velcro in modo da fissare saldamente le batterie.
Infine le decals, oppure se volete, potete cimentarvi in una colorazione “custom”… che fa figo! 😉

Eseguiti i settaggi radio da manuale, con le due impostazioni: volo preciso e volo manovrato.
Come aggiunta ho montato una ventolina di raffreddamento per il motore e il regolatore, ma non è necessaria, serve solo per essere sicuri di forzare il raffreddamento.

Peso in ordine di volo con batteria 5s 2650 40C: 1430 gr.
Visto che non volevo limiti, il BajoJet che ho montato può essere alimentato fino a 6s, ma per cominciare lo proverò con le 5s.
Dopo avere verificato il baricentro sono passato alle misurazioni a terra.
Con elica 5,5 x 4,5 APC a 5s da 2650 mAh 40C consuma circa 68A (peso in ODV 1430 gr).
Con elica 5 x 5 GEMFAN a 5s da 2650 mAh 40C consuma circa 65A (peso in ODV sempre 1430 gr).
Con elica 5 x 5 APC a 6s da 3000 mAh 40C consuma circa 80A (peso in ODV 1545 gr).

Finalmente è ora di provarlo!
Come ho già detto il collaudo lo farò con batterie da 2650mah 5s 40/50 C.
Minor velocità massima, ma minor peso e quindi facilità di lancio e atterraggio.
Ho lanciato il modello con la fionda, quella del articolo: Proviamo un’altra fionda per il lancio di aeromodelli.
La trazione dell’elastico che ho usato è di circa 6 Kg, anche se sarebbe meglio avere 8 Kg.
Il modello è filato via senza problemi e dopo lo sgancio ho dato motore.
Qualche tacca di trim e via dritto come una spada, davvero divertente con una velocità davvero notevole, si mangia la lunghezza pista in pochissimo.
Anche se il decollo l’ho fatto con il settaggio della radio in volo manovrato, sono passato subito al volo preciso: troppo reattivo!
La cosa che mi ha stupito è l’assoluta manovrabilità alle basse velocità, e che basse velocità: non pensavo che un modello del genere fosse in grado di volare anche così lento. Eccezionale anche il veleggiamento, in alcune situazioni sembra un aliante.
Il BajoJet è promosso a pieni voti, sfiga permettendo resterà con me per molto tempo, visto che secondo me è il più bel modello da velocità che esiste, visto che io non digerisco l’estetica dei Pylon!!!

Link al sito SAB BajoJet

BaioJet Sab

BaioJet Sab

BaioJet Sab

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  6 Responses to “BaioJet Sab”

  1. hello im from Malaysia. can I buy SAB BAIOJET from your shop?

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)