Feb 282011
 

Un modello davvero completo!

Autore: Alberto Tabaroni – Bologna

Su34 Freewing 01

Ho preso il kit con il solo modello. Per cui ho potuto decidere completamente la configurazione del mio Sukhoi 34.
Il livello di finitura è buona, mentre il materiale è piuttosto delicato e tende a spezzarsi facilmente, soprattutto i missili alari (che sto meditando di togliere).
Come motorizzazione ho deciso di usare due ventole red velocity da 64mm,  due regolatori Hyperion 50A opto ed una batteria 4 celle da 3700mAh. Bisogna anche considerare che il modello è predisposto per ospitare una motorizzazione più estrema permettendo l’uso di due ventole da 70mm. Ho preferito evitarle per mantenere più contenuto il peso ed avere una discreta autonomia. Sicuramente con delle 70 avrei avuto più spinta, minore velocità d’efflusso e ci sarebbe stato bisogno di una batteria ancora più grossa per sopperire ai consumi, le due red velocity mi sono sembrate una buona soluzione (le ventole che danno in dotazione mi sono sembrate troppo fragili da subito per il wattaggio che volevo ottenere).
La potenza misurata è di circa 1500W, la spinta non l’ho verificata ma ad occhio passa i 2Kg.
Il modello a causa delle batterie comunque sovradimensionate (che ci stanno appena nello spazio dedicato) e delle ventole piuttosto pesanti è venuto un pò sovrappeso (circa 1850g) ma sale in verticale senza problemi. La velocità non l’ho verificata ma nonostante la spinta non è un fulmine, ad occhio farà poco più dei 150 km/h.
Il consumo è di 98A a tutta manetta ma per stare in volo bastano solo 26A.
Naturalmente nelle manovre azzardate il gas è sempre a tavoletta, l’autonomia perciò è molto variabile, normalmente consumo circa 3000 mAh in 4 minuti di volato allegro.
Decolla facilmente da una pista in erba (ben rasata e facendo attenzione che non si aspiri troppe cose dalle aperture ventrali). Consiglio di rinforzare il vanno carrelli, quello anteriore l’ho spezzato al terzo atterraggio a causa delle minuscole ruotine e delle asperità del terreno. Quelli posteriori per ora reggono ma è meglio atterrare molto dolcemente per evitare danni.
In volo il vettoriale funziona bene ma in alcune manovre si sente molto la mancanza del direzionale. Di spinta ne ha a sufficienza per fare hoovering ma senza i timoni verticali mobili si può rimanere veramente poco in tale posizione!

Il modello “completo” arriva a casa con tutti i servi necessari già installati e il set di motorizzazione. Ho letto che anche con la motorizzazione originale, soprattutto la seconda serie che monta un motore da 3900 giri, vola decisamente bene.
Le altre pecche a mio avviso riguardano i rinvii utilizzati per i servi dei carrelli (dopo quasi 2 mesi quello del carrello anteriore ha ceduto dopo il decollo ma per fortuna prima di spezzarsi del tutto è riuscito ad aprire il carrello per l’atterraggio). Ho aggiunto un filo in kevlar sul carrello anteriore, per far si che decollando su erba non ceda la base dove è attaccato, che essendo dello stesso materiale del modello risulta alquanto fragile (in compenso una volta l’ho spezzato). Se avete la fortuna di poter utilizzare questo aereo su pista in asfalto non ci sono problemi. Consiglio comunque dei servi per i carrelli da almeno 2KG con una buona escursione. Personalmente ho montato servi economici e se li faccio muovere lentamente fanno fatica.
Un’altra pecca è il fastidioso dondolio sull’asse del rollio alle medie velocità, forse dovuto ad una eccessiva flessibilità delle ali, che a mio avviso andrebbero irrigidite con una stecchetta di carbonio.
Altra cosa che ha influito sul peso è la batteria separata per la ricevente e la telemetria. Forse in totale si potrebbe risparmiare un bel po’ di peso. Inoltre i due regolatori pur sopportando tranquillamente gli ampere dichiarati, in estate soffrono. Mi è capitato che al terzo minuto di volo allegro abbiano ridotto la potenza per il troppo calore, stavo volando con oltre 30 gradi all’ombra. Con temperature più miti nessun problema, anche se due da 60A, con la mia motorizzazione sarebbero una soluzione definitiva.

Volo con il Sukhoi 34 da un paio di mesi e devo dire che si comporta molto bene.
Il modello è comunque un ottimo volatore ed il vettoriale seppur limitato è molto divertente, basta fare attenzione prendendoci la mano. Consiglio di non improvvisarsi in manovre impossibili visto che perde quota in fretta ed uscirne non è sempre semplice. Ovviamente provare queste figure al limite è molto divertente!
Per l’atterraggio meglio bloccare gli ugelli e scendere normalmente senza vettoriale, vista la stazza plana abbastanza dolcemente ed è una fortuna visto che bisogna atterrare con pochissima inclinazione pena la perdita del “codone”.
In definitiva un ottimo rapporto costo prestazioni. Facile da portare se usato con poca escursione e ugelli fissi, mentre diventa abbastanza impegnativo se si attiva il vettoriale e si osa un po’!

Su34 Freewing 02

Il contenuto della confezione

Qualche foto, purtroppo fatte dopo 8 mesi di volo!

Su34 Freewing 03

Su34 Freewing 04

Su34 Freewing 05

Su34 Freewing 06

Su34 Freewing 07

Su34 Freewing 08

Su34 Freewing 09

Su34 Freewing 10

Su34 Freewing 11

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  9 Responses to “Sukhoi 34 con Vettoriali”

  1. Ciao,
    volevo chiederti dove hai trovato il kit con il solo modello, per poi fare completamente la configurazione del Sukhoi 34.

    grazie,
    fabio

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)