Feb 202011
 

Per gli amanti della velocità pura

Pylon 400 Carbon 01

Questo che vado a descrivere non è un modello per tutti!
Dovrete già aver assemblato diversi modelli e naturalmente pilotati altrettanti.
Il modello è tutto votato alla velocità, costruito in fibra, rinforzata misto carbonio/kevlar.
Misura 77cm di apertura alare ed è lungo 55cm.

Pylon 400 Carbon 02

Contenuto della scatola

Il lavoro da fare non è molto e neppure difficile ma vanno risolti alcuni problemi e trovate delle soluzioni.
Intanto non ho voluto utilizzare la modalità a un solo servo per gli alettoni, ma ho preferito crearmi lo spazio per installare i due servi (2 Blue Bird BMS-306). Per il piano di quota mi sono affidato ad un Hitec HS-56 (un po’ più veloce e robusto dei servi standard).
Il motore un brushless 400 con elica graupner 4.7×4.7 e con ogiva in metallo dissipante.
Un regolatore da 30A.
Per la batteria ho usato la Thunder Power 2100 3s che sembra fatta apposta per la fusoliera.

Pylon 400 Carbon 03

L'elettronica montata, noterete che tutto lo spazio è utilizzato

Il servo del piano di quota è montato direttamente in fusoliera, dietro è montata la ricevente, occhio al filo che deve uscire completamente dal modello per non avere interferenze. Per essere più tranquillo ho montato anche dei ferrodi per limitare altri eventuali disturbi.

Per fissare l’ala alla fusoliera, c’è un incastro sul davanti, ma nessuno spiega come bloccarla sulla coda. Ho risolto facendo un buco passante ala-fusoliera. Incollato un piccolo dado in metallo dentro la fusoliera e utilizzato una vite in nylon per bloccare il tutto.

Pylon 400 Carbon 04 Red bull

Il modello è finito. Per bilanciarlo è questione di esperienza: circa 1/3 ala ma picchiato, oppure 2-3 cm bordo d’entrata. Il modello è preferibile picchiato in modo che in atterraggio diventi un aliante. Occhio alle escursioni dei servi. Portate al 35% per cabra-picchia e al 50% alettoni, in entrambi i casi ho usato un esponenziale al 55%. Per il lancio consiglio di eseguirlo a mezzo gas o poco più, altrimenti il rischio di romperlo è notevole. Per le prime volte consiglio l’aiuto di un amico per il lancio.

Il Pylon è eccezionale in volo: preciso, veloce e pulito. Diventa piccolino, perchè è velocissimo a percorre tutto il campo di volo (calcolate che in una configurazione del genere sarete a 180-210 Km/h). Per atterrare dovrete fare diversi giri per fargli smaltire velocità. Dovrete arrivare perfettamente allineati, con erba bassa, altrimenti una carambola non ve la leva nessuno. Con la mia configurazione si vola 5-6 minuti a velocità sostenute. Volando più tranquilli si arriva a 10 minuti.

In conclusione consiglio il modello a chi ha già un po’ di esperienza e vuole provare l’ebbrezza della velocità pura.

Pylon 400 Carbon 05

Eccomi al campo, con il mio Pylon 400 Carbon

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  One Response to “Pylon 400 Carbon”

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)