Feb 162011
 

Il trainer ideale per imparare e migliorarsi!

ParkMaster 3D

La Multiplex ci ha stupito in questi anni sfornando un modello dopo l’altro. Tutti modelli godibili e davvero indovinati.

Si parte dal materiale con cui sono costruiti: l’ELAPOR (marchio registrato da Multiplex) una speciale schiuma iniettata nello stampo. In pratica sembra un EPP ma ancora più solido e denso, a memoria di forma. La fusoliera e tutte le parti che compongono il modello arrivano bianche e ben definite, non ci sono sbavature. Inoltre viene fornita tutta la minuteria per completare il modello.

Il modello si dovrebbe montare in 3-5 ore e i lavori da fare sono simili a tutti i modelli di questo tipo.

Motore, regolatore e servi vengono lasciati alla scelta dell’acquirente. La multiplex fornisce un proprio gruppo propulsivo adatto al modello e consiglia il materiale da acquistare per terminarlo. Per il gruppo propulsivo potrete prendere uno con caratteristiche simili (calcolate che possa reggere 200 watt).

Personalmente ho preso il motore consigliato Multiplex. Per i servi consiglio qualcosa di più dei soliti 9 grammi, magari più veloci se vogliamo un modello che ci segua nelle manovre più impegnative. Per il timone meglio utilizzare servi con ingranaggi metallici, necessari per atterrare in un prato (io ne ho sgranati 2 prima di acquistare qualcosa di serio, in fin dei conti non ha il ruotino posteriore e corre sul timone!). Vanno bene anche dei normali Hitec HS-55 o i Tower-Pro HXT900.

Le istruzioni delle multiplex sono molto complete e seguendole vi troverete il modello completo in poche ore. Soliti lavori che procedono speditamente grazie al perfetto incastrarsi delle parti e alla velocità di incollaggio data dalla ciano media con attivatore (usate questa combinazione per le parti del Parkmaster 3D). Per il fissaggio dei servi mi sono affidato alla colla a caldo, veloce e facilmente asportabile se dovrete sostituire un servo.

Se proprio volete metterci del vostro potrebbe essere necessario del carbonio per l’ala e per il piano di quota. Ho rinforzato i rinvii perché alcuni erano lunghi (in pratica ho inserito il rinvio in dotazione in un tubetto in carbonio, per avere più rigidità e quindi meno giochi). Magari un rinforzino al carrello, sempre se atterrate in un prato.

Ma nessuna modifica è davvero necessaria in quanto il modello è perfetto così!!!

Per la batteria ho scelto una 3 celle 1000 mAh 25C, che mi fornisce la potenza necessaria e un peso ridotto (solo 90 grammi). Bisogna calcolare che il motore Himax 2816-0890 consuma 15 Ampere al massimo con l’elica APC E 11×5,5. Questo ci dà un autonomia di 4-5 minuti a pieno gas, ma calcolando che il modello vola con ¼ di gas, si potrebbe volare quasi 15 minuti! Io preferisco impostare il timer a 5 minuti e scendere con ancora potenza a disposizione (inoltre non scaricando del tutto le batterie ad ogni volo se ne allunga la vita!) Ho posizionato le batterie in modo che il modello fosse bilanciato come indicato sul manuale. Il mio esemplare pesa 470 grammi senza batteria e circa 560 grammi in ordine di volo.

Infine una precisazione: se volete il Parkmaster settato per il 3D, dovrete fare dei settaggi ulteriori ma se invece ci volete solo volare andrà tutto bene così. Possibilmente per il 3D usare servi con bracci più lunghi possibili, infine utilizzare il buco sulla squadretta più vicino al modello (personalmente ho utilizzato il penultimo). Calcolate anche di aumentare gli esponenziali rispetto al manuale. Ma qui si va sul personale…

Per il collaudo scegliete una giornata senza vento in modo da poterlo trimmare accuratamente. Il modello non riserva sorprese e lo troverete docile e semplice da portare. E’ ideale per cominciare con l’acrobazia classica ma si rivela un compagno necessario per imparare qualcosa di più e fare del volo 3D. Il Parkmaster 3D della Multiplex è davvero una “sala giochi” e permette l’esecuzione di qualsiasi figura acrobatica (il limite siamo noi…). Ha una stabilità notevole per un modello di queste dimensioni ed un “look” piacevole. Perfetto da avere sempre nel bagagliaio dell’auto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  7 Responses to “Parkmaster 3D Multiplex”

  1. […] Quindi il KV non indica i giri che otterremo con una data elica, per avere una misura reale serve un strumento per misurare i giri dell’elica. Certamente se vogliamo molti giri, ad esempio con un elica spingente, sceglieremo un motore con un alto valore di KV (potrebbe essere 2200 – 3200 KV ad esempio per un Funjet Ultra). Se vogliamo trovare il motore per un acrobatico sul metro in polistirolo, sceglieremo un valore più basso valore di KV (andrebbe bene 950 – 1100 KV ad esempio per un Parkmaster). […]

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)